Impianti per il trattamento dell’alcolismo e della tossicodipendenza | MedicoMente – Kiev, Ucraina

A proposito di impianti

Molto spesso, nel trattamento della dipendenza da droghe e alcol, gli specialisti usano farmaci come il naltrexone e il disulfiram.


Il naltrexone è un bloccante del recettore degli oppiacei, rilevante nel trattamento dell’alcolismo e della dipendenza da oppiacei.


Il naltrexone è efficace nella lotta contro l’abuso di polidroghe (dipendenza da diverse sostanze psicotrope), nonché dalla dipendenza da droghe e alcol. Il farmaco non crea dipendenza ed è assolutamente sicuro.


Il disulfiram è un bloccante dell’esposizione all’alcol a livello biochimico. A causa del fatto che l’acetaldeide non si trasforma in acido acetico, si accumula, provocando nausea e vomito, mancanza di respiro, vertigini, arrossamento e bruciore della pelle.


Inizialmente, questi farmaci venivano prescritti in compresse, che richiedevano un lungo ciclo di trattamento (da sei mesi). Nonostante il lavoro psicoterapico attivo con il paziente, il rischio di interruzione è rimasto elevato. Secondo i risultati degli studi, sono state tratte le conclusioni che in alcuni casi i pazienti non sono in grado di sottoporsi completamente al trattamento, il che aumenta significativamente la probabilità di recidiva (di 4 volte).


Affinché i pazienti possano essere sottoposti a un ciclo terapeutico completo, sono state create fondamentalmente nuove forme di dosaggio: gli impianti. Queste sono compresse, fiale, iniezioni che vengono iniettate sotto la pelle e consentono al farmaco di entrare gradualmente nel corpo umano. Quando si tratta della necessità di protezione dall’alcol, usare Disulfiram o il suo analogo Esperal. Nel caso di pazienti che in precedenza avevano avuto un problema con gli oppiacei (eroina, oppio, metadone, ossicodone, subutex, buprenorfina), usare Naltrexone o Vivitrol. Nella forma diuna soluzione oleosa per somministrazione intramuscolare – per 1 o 2 mesi, sotto forma di una compressa-impianto per sutura sottocutanea – per 3, 6 e 12 mesi.


Gli impianti sono farmaci a rilascio prolungato. Questo approccio consente di controllare il contenuto del farmaco nel corpo e prevenire troppe concentrazioni. Con la somministrazione interna, esiste sempre il rischio di sovradosaggio o carenza. In questo caso è necessario anche il supporto psicologico, come per i farmaci per via orale.


È importante capire che gli impianti devono essere usati solo sotto la supervisione di un narcologo. Altrimenti, l’effetto non sarà ottenuto, inoltre, c’è un alto rischio di gravi complicazioni.


Le forme di dosaggio di questo tipo sono ben tollerate. Grazie a loro, la ricaduta della malattia può essere prevenuta, specialmente se il paziente ha una dipendenza combinata (anfetamine e oppiacei, ecc.).

Controindicazioni per l’uso:

  • gravidanza e l’allattamento;
  • asma;
  • diabete mellito;
  • patologia del sistema cardiovascolare in forma grave;
  • oncologia e altri processi patologici.

 

In MedicoMente viene utilizzato un trattamento complesso di tutti i tipi di dipendenza, che garantisce risultati elevati garantiti.

Fasi del trattamento con impianti

Affinché l’azione dei farmaci sia il più efficace possibile, la terapia viene eseguita in più fasi:

  1. La diagnostica (metodi di ricerca strumentale e di laboratorio) consente di valutare accuratamente le condizioni attuali del paziente e prescrivere un trattamento efficace per un risultato a lungo termine.
  2. Disintossicazione (eseguita in modalità obbligatoria) nell’unità di terapia intensiva sotto la costante supervisione di tutti gli indicatori vitali. Se il paziente è dipendente dagli oppiacei, viene eseguita una disintossicazione ultra rapida.
  3. Fase obbligatoria di recupero dopo stabilizzazione del paziente, pulizia delle tossine (almeno 5 giorni), riduzione dei sintomi della sindrome da astinenza. Il paziente è in una stanza confortevole. Se necessario, gli vengono prescritti massaggi, extracorporea (irradiazione ultravioletta e laser, drenaggio linfatico, plasmaferesi) e altre procedure.

    Il nostro compito principale durante questo periodo è la normalizzazione di tutti i processi nel corpo, il funzionamento degli organi interni e dei loro sistemi (digestivi, cardiovascolari, urogenitali), il ripristino della composizione ionica e acido-base del sangue, la saturazione del corpo con microelementi e vitamine, aumento dell’immunità, normalizzazione dei livelli ormonali e schemi di sonno.

  4. Utilizzo solo dei farmaci originali certificati – disulfiram, esperal, naltrexone, vivitrol prodotti negli Stati Uniti.
  5. Nel corso del prossimo anno, la persona si trova sotto controllo ambulatoriale. Gli specialisti monitorano gli esami, forniscono supporto psicologico al paziente e alle persone a lui vicine (membri della famiglia). Se necessario, gli impianti vengono rinnovati.

 

L’installazione di impianti è solo una parte del lavoro svolto. Il nostro obiettivo è far tornare una persona alla vita normale.

 

Per assistenza in MedicoMente, contattare telefonicamente o compilare il modulo sul sito Web.

 

Non chiudetevi in se stessi! Noi vi aiuteremo!

Recensioni dei pazienti sul trattamento della dipendenza

Altri trattamenti

Trattamento della dipendenza da metadone nella clinica MedicoMente

Le persone hanno l’idea sbagliata che il metadone possa essere usato come sostituto o come medicinale in grado di alleviare o risolvere il problema della dipendenza da droghe pesanti. Nevale la pena di dimenticare che anche il suo uso a breve termine porta ad una dipendenza ancora più pronunciata in…

Leggi di più
Disintossicazione da droghe | MedicoMente – Kiev, Ucraina

Disintossicazione da droghe e dai psicostimolanti – la fase importante e obbligatorio nel trattamento dei pazienti con tossicodipendenza. In questa fase, il corpo viene “pulito” dalle sostanze psicoattive e dalle tossine, che si formano sullo sfondo della loro disintegrazione. Adsorbimento, rimozione e neutralizzazione dei loro prodotti di distruzione. Sollievo (rimozione)…

Leggi di più
Ritiro della sindrome dall’astinenza dal narcotico | MedicoMente – Kiev, Ucraina

L’uso di sostanze stupefacenti porta ad un’intossicazione acuta e poi cronica, provoca la più forte dipendenza fisica e mentale (voglia). La brusca interruzione (annullamento) dell’uso di sostanze stupefacenti porta a una condizione dolorosa – sintomi di astinenza. Gli specialisti della clinica “MedicoMente” Kiev, Ucraina, aiuteranno a Lei o la persona…

Leggi di più
Prevenzione dell’alcolismo nella clinica MedicoMente – Kiev, Ucraina

La prevenzione della dipendenza d’alcol, come qualsiasi altra malattia cronica, è importante e indispensabile. Gli obiettivi profilattici mirano a ridurre i fattori che portano al consumo d’alcol, alla diagnosi precoce della dipendenza e alla creazione di un ambiente sociale favorevole per il paziente in convalescenza.

Leggi di più