Disintossicazione da oppiacei ultraveloce

Che cos’è DOUV?

La disintossicazione da oppiacei ultraveloce (DOUV) è la tecnica più efficace, veloce e indolore volta ad alleviare l’intossicazione acuta e cronica dell’oppio con sostanze e farmaci. DOUV è un modo efficace per superare la dipendenza fisica dagli oppiacei, il picco dei sintomi di astinenza – “astinenza” – si svolge in anestesia generale, riducendo il processo di disintossicazione da 10-15 giorni a 8-12 ore.

 

In narcologia, tossicologia e terapia intensiva, la tecnica è stata attivamente utilizzata dalla metà del XX secolo. È la procedura prescelta per la disintossicazione dei pazienti che assumono sistematicamente analgesici narcotici della serie di oppiacei, persone che hanno preso una decisione difficile – lasciare in passato un’abitudine pesante – di “chiudere” con le droghe. Ha indicazioni dirette per le cure di emergenza, il sollievo dei sintomi potenzialmente letali contro un sovradosaggio di farmaci contenenti oppio o dei loro analoghi sintetici.

Processi

Effettuare disintossicazione ultraveloce secondo il protocollo unico della nostra clinica, mostra alta efficienza, soluzione rapida e confortevole ai problemi di dipendenza fisica e completa disintossicazione del corpo da vari tipi di sostanze e farmaci contenenti oppio: oppiacei naturali: oppio crudo, morfina, “oppio acetilato”; semisintetici: eroina, morfina, deidrocodeina; quelli sintetici – Trimeperidina, Papaveretum, Fentanil, Ossicodone; così come sostanze simili nel loro effetto sul corpo: analoghi sintetici – farmaci di terapia sostitutiva (FTS): metadone, LAAM; agonisti antagonisti del recettore degli oppioidi (agonisti parziali) – Buprenorfina, Subuxon, Nalbufina. Per quanto riguarda quest’ultimo, prima di applicare la disintossicazione ultraveloce in clinica, si raccomanda al paziente di sottoporsi a un addestramento speciale – in regime ambulatoriale o in un ospedale confortevole.

 

La sicurezza di condurre DOUV dipende direttamente dalle qualifiche del personale medico, dotando la clinica di attrezzature mediche specializzate, la disponibilità dei farmaci necessari e naturalmente, la cosa più importante è l’esame preliminare e la diagnosi del paziente. Prima della procedura, ogni paziente è obbligatorio: viene sottoposto a consultazione ed esame da parte di un anestesista, una diagnosi completa di organi e sistemi, valutazione dei risultati dei parametri ematici e biochimici generali, ECG, determinazione del tipo e della dose della sostanza utilizzata, monitoraggio 24 ore delle condizioni fisiche del paziente prima della procedura.

Controindicazioni

DOUV, come qualsiasi intervento medico, ha una serie di controindicazioni per la realizzazione: esacerbazione di malattie croniche; disturbi circolatori acuti (ictus, attacchi di cuore, trombosi); lesioni acute e sanguinamento; grave danno a polmoni, fegato e reni; è strettamente controindicato per le donne in gravidanza e in allattamento.

 

Fatte salve tutte le regole di cui sopra e l’esclusione delle controindicazioni – la procedura è completamente sicura per il corpo umano. Viene eseguita esclusivamente nelle condizioni di un’unità di terapia intensiva specializzata, il paziente è immerso in uno stato di sonno medico profondo – “Anestesia”, in conformità con tutte le norme e le regole per mantenere l’anestesia estesa. Nel corso del tempo, l’anestesista-rianimatore monitora le condizioni del paziente: vengono introdotti farmaci per stabilizzare lo stato somatico, l’equilibrio sale-acqua, l’equilibrio ormonale e neurometabolico; la procedura è accompagnata da ventilazione assistita, protezione delle vie respiratorie e del sistema respiratorio; se necessario, il grado di anestesia viene approfondito per superare sensazioni spiacevoli e massimizzare il comfort del paziente al suo completamento; viene effettuato il monitoraggio dell’hardware: elettrocardiogramma, elettroencefalogramma, controllo del polso, pressione sanguigna, temperatura corporea, fluidi iniettati e prelevati.

 

L’introduzione porzionata dell’intero agonista dei recettori degli oppioidi Naloxone – diretto: a distruggere la connessione stabile dei recettori oiodici con gli oppiacei; libera e rimuove il composto legato dalle cellule e dai tessuti del corpo. L’uso di una forma estesa – Naltrexone (Antaxon): blocca il recettore per gli oppiacei, a causa delle sostanze contenenti oppio non sono in grado di influenzare il corpo, quindi non causando un effetto narcotico, inebriante, sopprime la brama e il desiderio di una droga.

 

Alla fine della procedura, il paziente ha una condizione eccellente, la vitalità viene ripristinata, i sintomi del dolore sono assenti, l’appetito viene ripristinato, il sonno è normalizzato, lo sfondo dell’umore è aumentato.

Altri trattamenti

Dipendenza dal gioco: è così innocuo e come affrontarlo

La gente amava giocare sin dai tempi delle Piramidi però il progresso ci impone delle nuove condizioni di esistenza. Ora il problema della dipendenza dal gioco d’azzardo è considerato una malattia e dovrebbe essere trattato. La nostra clinica cura la dipendenza dal gioco con la stessa attenzione come la tossicodipendenza…

Leggi di più
Come liberarsi dalla tossicodipendenza in modo indolore, sicuro ed in condizioni confortevoli?

Il problema della tossicodipendenza ha moltissime cause e conseguenze. Lo scopo della nostra clinica è trovare soluzioni in modo rapido, efficiente ed in condizioni decenti!

Leggi di più
Implants

Questo tipo di forma di dosaggio è ben tollerato. Grazie a loro, la ricaduta può essere prevenuta, specialmente se il paziente ha una dipendenza multi-farmaco.

Leggi di più
Terapia con ibogaina

La terapia con ibogaina si riferisce a metodi alternativi di trattamento di varie dipendenze.

Leggi di più