Trattamento della sindrome post traumatica (SPT) nella clinica MedicoMente

Nella vita di ogni persona ci sono eventi che in un modo o nell’altro lasciano un segno nel suo stato mentale. Se lo shock è stato particolarmente forte o la persona ha un background emotivo instabile, allora potrebbe sviluppare SPT – sindrome post-traumatica.

 

 

Definizione di SPT (in altre parole, SPTD – stress post-traumatico disturbo) – un disturbo mentale che si sviluppa dopo vari eventi scioccanti, caratterizzato da ricordi intrusivi, incubi, flashback ed altri sintomi. In generale, la sindrome di solito si verifica in persone che hanno ricevuto forti esperienze traumatiche.

 


La ricerca mostra che il SPT è più spesso registrato in persone che sono state prigionieri di guerra, torturate ed altri tipi di violenza. Coloro che sono sopravvissuti a incendi, disastri naturali e varie emergenze naturali sono meno a rischio di sviluppare il disturbo.

Cosa i numeri dicono della sindrome

Il rischio di sviluppare SPT dopo aver sopportato un abuso fisico è dell’11,9%. In caso di stupro, la probabilità è già del 19%. Lo stress di perdere i propri cari molto raramente porta allo sviluppo della sindrome. In termini percentuali, questo è l’1,3%. I più suscettibili al disordine sono i militari. A causa della situazione instabile in Ucraina, il 26% del personale militare ha mostrato segni di SPTD.

Cause dell’evento

Diverse situazioni ed eventi passati possono portare allo sviluppo di SPTD. A rischio sono le persone che:

 

  • sono stati vittimi di abusi sessuali;
  • sono cresciuti in una famiglia disfunzionale in cui sono stati utilizzati abusi fisici ed emotivi;
  • sono diventati vittimi o testimoni di un crimine crudele;
  • sono entrati in un’incidente d’auto o in un altro disastro;
  • sono sopravvissuti a un’emergenza naturale;
  • sono stati in guerra (o erano prigioniero di guerra).

 

 

Per la cronaca. Secondo le statistiche, le donne soffrono di sindrome post-traumatica due volte più spesso degli uomini.

 

 

I sintomi dello stress post-traumatico sono molto diversi e dipendono dalle caratteristiche individuali della vittima. Il primo dimostrazione dei sintomi inizia dopo 3 mesi dal momento dell’evento. Se è passato un anno senza sintomi, molto probabilmente la SPT non si rivelerà.

 


Un sopravvissuto a un trauma si diventa ansioso e irritabile. Molto spesso è ossessionato dai pensieri e dai ricordi dell’evento. Immagini si disegnano nella sua testa, che sono spesso abbellite. Se la vittima è sopravvissuto all’abuso, associata a un’altra persona, spesso gli sembra di vedere la stessa persona tra la folla. Iniziano gli attacchi di panico. L’appetito si è perso ed il pisolino si travolge: il corpo inizia a esaurirsi e lo sfondo emotivo diventa instabile a causa della mancanza di sonno normale. Il paziente soffre di incubi e brutti sogni.

 

 

Il trattamento del disturbo da stress post-traumatico a Kiev si può fare nella clinica “MedicoMente”. Prima la vittima cercherà aiuto, più velocemente si libererà del problema e avrà una vita normale.

Tipi di SPT

I dottori distinguono diversi tipi di sindrome post-traumatica:

 

  • Acuto. La durata della sindrome raggiunge i 3 mesi. Caratteristiche distintive: i sintomi pronunciati e gravità del decorso.
  • Cronico. I sintomi aumentano gradualmente. Durante sei mesi, una persona esaurisce il sistema nervoso, lo sfondo emotivo diventa molto traballante. Si persa interesse per qualsiasi cosa, la vittima è in uno stato di apatia.
  • Deformazione. È osservato in persone che avevano già disturbi mentali cronici prima dell’evento traumatico. Ciò complica il decorso della malattia.
  • Posposto. I primi sintomi possono comparire 6 mesi dopo l’infortunio. Di solito sono provocati da qualche tipo di stimolo esterno.

 

 

Terapie:


Uno dei trattamenti più comuni è il farmaco. Tuttavia, la sua efficacia è stata messa in discussione negli ultimi anni. Molti farmaci sono stati dichiarati inefficaci. Tuttavia, tre farmaci (fluoxetina, paroxetina e venlafaxina) hanno dimostrato di avere un effetto terapeutico coerente. Nondimeno, il loro effetto non risolve l’essenza stessa del problema, ma ne riduce solo la gravità.

 


Ha senso usare antidepressivi triciclici: sono ugualmente efficaci. L’uso di benzodiazepine e glucocorticoidi in terapia è indesiderabile: questi farmaci possono causare dipendenza come la tossicodipendenza.

 


Ora vale la pena considerare i metodi di psicoterapia che hanno superato molti studi che hanno dimostrato la loro efficacia nel trattamento del SPTD:

 

  • La psicoterapia cognitivo-comportamentale (CPP) è solitamente suddivisa in due metodi:
    Metodo dell’esposizione. Una persona sotto il controllo di uno psicologo è “immersa” nel caso in cui lo abbia traumatizzato. Lo modellano nella realtà o nell’immaginazione. Se fatto correttamente, il paziente sviluppa dipendenza a livello emotivo e diminuisce la risposta all’innesco traumatico.
    Metodo di vaccinazione contro lo stress. Insieme al paziente, vengono determinati i fattori scatenanti e quindi vengono formate strategie di coping per superare la situazione che si è verificata. In altre parole, la vittima perde l’evento nella sua immaginazione, ma ne esce vincente sul piano psicologico. Ciò è facilitato dall’uso di tecniche di rilassamento e radicamento.
  • Terapia dialettica comportamentale
    La DCT si basa sul miglioramento delle capacità di consapevolezza, tolleranza allo stress e interazione interpersonale efficace.
  • Terapia dell’accettazione e della responsabilità
    La tecnologia TAR si basa sul fatto che la vittima impara a non mascherare le proprie emozioni e sentimenti, ma ad accettarli così come sono. È necessario sviluppare in se stessi uno “sguardo dall’esterno” per valutare con sobrietà la situazione che si è verificata. Percepire i cattivi pensieri su di se dovrebbe essere solo un’etichetta di cui sbarazzarsi.
    Si deve definire i Suoi valori, iniziare ad agire insieme a loro. Vivere il momento che è “qui ed ora”, non “poi e là”. Questo permette d’eliminare i sentimenti di tristezza, rabbia e irritazione. Quest approccio terapeutico non permette di dimenticare completamente il trauma, ma può ridurre l’impatto delle esperienze e migliorare la qualità della vita.
  • L’uso di sostanze psichedeliche
    La terapia con ibogaina comprende quattro fasi principali:


Fase dei cambiamenti: dura circa 2-2,5 ore: l’udito si acuisce, i suoni diventano vibranti e rimbombanti, si osserva una violazione della coordinazione di movimenti. Dopo 1-2 ore, l’ibogaina può causare un aumento della pressione sanguigna del 10-15%, un aumento della frequenza cardiaca (soprattutto se una persona ha già sperimentato ansia) e un rallentamento del battito cardiaco.

 

Fase di rendering: come un film o alternando diapositive che riflettono eventi della vita. Cominciano le allucinazioni, in cui le persone vedono se stesse dall’esterno e viaggiano attraverso i labirinti della propria memoria, sotto la guida di una misteriosa “guida”, che alcuni chiamano lo “spirito di iboga”. C’è una revisione della propria vita, momenti importanti o l’esperienza di sensazioni forti. L’ibogaina provoca un cambiamento nella coscienza e porta alla consapevolezza al livello di un trauma psicologico una volta sperimentato. L’uso dell’ibogaina si consente di sperimentare i problemi e le paure repressi in se stesso e di guardare se stesso e il mondo intorno a se in un modo diverso. La fase di visualizzazione dura solitamente 3-12 ore, poi la visione si interrompe bruscamente.


Consapevolezza e valutazione di ciò che ha visto: quindi atteggiamento della persona nei confronti della propria vita e delle proprie decisioni. Per la sua vita, tutti prendono decisioni, e qualche volta sembra che si possa fare solo questo e non altrimenti. La revisione delle situazioni sotto l’influenza dell’ibogaina si consente di tornare ad alcune situazioni, rivalutarle e vedere soluzioni alternative. Questo può portare a cambiamenti nelle decisioni prese nel presente, incluso il desiderio di liberarsi dalla dipendenza.


Uscita o completamento: questa fase è seguita da uno stato di immobilità e riposo, quando la persona giace completamente immobile e/o sonnecchia. Questa condizione differisce dalla paralisi o dal sonno, poiché il paziente è in grado di alzarsi e camminare, mentre incontra determinate difficoltà. L’ibogaina provoca disturbi del sonno temporanei. Può verificarsi un’interruzione dei ritmi biologici. La durata del sonno è ridotta a 3-4 ore al giorno, che di solito scompare nei giorni 2-3 della terapia con Ibogaina. Successivamente, vengono ripristinati tutti i processi fisiologici nel corpo. Il livello dello stato mentale cambia in modo significativo: la persona lascia il suo problema per sempre.

Condizioni e opzioni per soggiornare nella clinica “MedicoMente”

Il trattamento della sindrome post-traumatica a Kiev può essere effettuato presso la clinica “MedicoMente”. Offriamo le condizioni di un hotel a 4 stelle.

 

 

I pazienti hanno a loro disposizione:

 

  • camere spaziose con un massimo di 3 letti, pulite e con illuminazione sufficiente;
  • ristorazione complessa in base alle condizioni individuali;
  • sicurezza;
  • palestra;
  • TV e WI-FI;
  • massaggi, servizi di estetista.

 

 

I nostri specialisti qualificati della clinica di Kiev La aiuteranno a liberarLa definitivamente dei sintomi dello stress post-traumatico e ad iniziare una nuova vita a tutti gli effetti.

 

 

Opzioni di registrazione:

 

 

Il nostro narcologo si trova a Kiev all’indirizzo:
08340, regione di Kiev, distretto di Boryspil, villaggio di Gnedin s/t “Kalina”, str.Medova, 10.

Vantaggi della clinica “MedicoMente”

Il trattamento SPT a Kiev presso la clinica “MedicoMente” si differenzia con i metodi terapeutici originali, specialisti con un alto livello di formazione e condizioni di soggiorno eccellenti. Una persona sente già il risultato del trattamento al momento della dimissione. Il tempo di trattamento viene calcolato su base individuale dopo un esame completo (in media, 14 giorni). Il supporto di parenti e amici svolge un ruolo significativo nella terapia del paziente.

 

 

I vantaggi della clinica sono i seguenti:

 

  • personale altamente qualificato con una vasta esperienza pratica;
  • condizioni di soggiorno confortevoli;
  • prezzi abbastanza abbordabili;
  • uso di metodi di trattamento unici.

 

 

I prezzi sono presentati sul sito web della clinica. Può contattare gli specialisti per telefono. Non esitare e chiedi aiuto, il disturbo da stress post-traumatico può davvero essere curato!

Recensioni dei pazienti sul trattamento della dipendenza

Altri trattamenti

Trattamento della dipendenza d’antidepressivi nella clinica MedicoMente

Gli antidepressivi sono i farmaci psicotropi che normalizzano il sistema mentale e nervoso. Mirano ai sui neurotrasmettitori, riducono la gravità dei sintomi depressivi e migliorano le capacità cognitive. Alcuni degli antidepressivi hanno un marcato effetto analgesico.

Leggi di più
Trattamento della sindrome post traumatica (SPT) nella clinica MedicoMente

Nella vita di ogni persona ci sono eventi che in un modo o nell’altro lasciano un segno nel suo stato mentale. Se lo shock è stato particolarmente forte o la persona ha un background emotivo instabile, allora potrebbe sviluppare SPT – sindrome post-traumatica.

Leggi di più
Trattamento della dipendenza da benzodiazepine nella clinica MedicoMente

Le benzodiazepine sono usate frequentemente con effetti sedativi, ipnotici, anticonvulsivanti e ansiolitici. Questi farmaci riducono l’attività dei neuroni, fornendo un pronunciato effetto sedativo.

Leggi di più
Trattamento della dipendenza da oppiacei | MedicoMente

Gli oppiacei sono noti all’umanità da molto tempo. Erano usati come sedativi e anestetici. Ma, a causa delle complicazioni e della rapida dipendenza, questo gruppo di droghe è passato alla categoria delle droghe pesanti e l’uso in medicina è sotto indicazioni rigide e controllo rigoroso. La nostra clinica aiuta correttamente…

Leggi di più