Modalità di lavoro durante la quarantena

La clinica della moderna addictologia MedicoMente in condizioni di quarantena continua a lavorare 24 ore su 24. Se lei o suoi cari avete bisogno dell'aiuto professionale di un narcologo, tossicologo o psichiatra, contattateci in qualsiasi momento della giornata. Potete ricevere i servizi qualificati per intero.

 

Quarantena: situazione stressante per le persone con le dipendenze

 

Le restrizioni relative alla quarantena dichiarata in Ucraina, il passaggio a smart working, il divieto di lasciare la città e l'isolamento forzato possono ridurre i rischi della diffusione del coronavirus. Tuttavia, questi stessi fattori spesso causano disagio psicologico ed emotivo, esacerbazione di una serie di malattie. Per le persone che sono dipendenti da alcol o droghe, la quarantena diventa un impulso per l'abuso.
Rendendosi conto di ciò, il nostro team ha deciso di non modificare la modalità di lavoro durante la quarantena. Chiunque abbia bisogno del nostro aiuto - i malati e le persone vicine che sono costrette a trovarsi in "condizioni d'abuso" nello stesso appartamento con la persona con la dipendenza, non rimangono soli con il loro problema.


I nostri esperti continuano a fornire le consulenze online gratis su Skype a quelli che si trovano in auto-isolamento forzato e visitano i visitatori nella clinica per chi ha bisogno di:

 

  • disintossicazione immediata;
  • recupero fisico e mentale;
  • supporto psicoterapico.


L'aiuto professionale tempestivo aiuta a prevenire le complicanze dall'abuso e dalle ricadute. I nostri esperti aiuteranno a ripristinare la normale salute fisiologica in breve tempo (disintossicazione in anestesia) e aiuteranno anche a far fronte alla depressione derivante dalla quarantena. Psichiatri e psicoterapeuti aiuteranno a far fronte alle emozioni e ai pensieri negativi, per tornare a una vita sobria.

 

Sicurezza di servizio soprattutto


Mantenendo il programma di lavoro precedente, abbiamo fatto ogni sforzo per garantire che il nostro personale e i visitatori fossero protetti da possibili infezioni da coronavirus.

 

  • Effettuiamo la disinfezione regolare (più volte al giorno) di tutti i locali della clinica con i mezzi raccomandati dall'OMS e dal Ministero della salute.
  • Le visite, così come tutte le manipolazioni mediche, le procedure vengono eseguite da specialisti che utilizzano dispositivi di protezione individuale per gli organi respiratori (maschere) e le mani (guanti). Dopo ogni visitatore, i DPI vengono sostituiti e quelli usati vengono eliminati.
  • I pazienti della clinica ricevono copriscarpe, maschere. Tutti i visitatori della clinica vengono sottoposti a disinfezione delle mani.
  • Per escludere le code e le aspettative, offriamo ai nostri pazienti possibilità di fissare un appuntamento prima della visita. La registrazione viene effettuata tramite il modulo del sito o per telefono.


In precedenza abbiamo osservato attentamente le condizioni di riservatezza, proteggendo i pazienti da riunioni e comunicazioni. La modalità di lavoro durante la quarantena continua questa pratica: i nostri clienti sono completamente protetti dai contatti con le terze parti.

 

Importante: il personale della clinica viene informato delle misure per contrastare la diffusione del coronavirus. Agiamo in conformità con l'algoritmo approvato applicato alle persone con sospetto a COVID-19. Sono invitati a contattare l'istituto medico specializzato per fare il test e una terapia mirata.

Categorie:

Altri articoli